Lipari, diario di viaggio – prologo

/Lipari, diario di viaggio – prologo

Lipari, diario di viaggio – prologo

Lo so, parlare di “viaggio on the road” in un’isola come Lipari appare quantomeno paradossale. Siamo abituati ad immaginarci in bilico su una barchetta,   ammirando dal mare  le splendide coste delle Eolie, e magari fermandoci di tanto in tanto per un tuffo nelle acque azzurre e trasparenti.

Eppure, l’isola di Lipari ha una strada provinciale che ne percorre l’intero perimetro, lunga circa 30km. Al di là degli autobus che servono le principali località, con corse non sempre frequenti, soltanto con un’auto sarà possibile visitare i posti più panoramici, arrampicandosi su promontori mozzafiato, circondati da fichidindia.  Oppure, sostare anche solo pochi minuti nelle borgate più periferiche,  gustando la serenità di un ambiente che a volte  sembra fermo agli anni ’80.

Ovviamente, visitare le isole Eolie senza mai solcare il mare è impossibile. Questo piccolo viaggio, un ampio fine settimana d’inizio settembre, è infatti un connubio fra esplorazioni “terrestri” ed escursioni marinare. Un modo per vivere pienamente Lipari, l’isola principale dell’arcipelago, senza rinunciare ai piaceri del mare.

Nel post preparazione del viaggio racconterò i dietro le quinte, le scelte, i dubbi che hanno preceduto la partenza. Anche le previsioni del tempo hanno avuto un ruolo fondamentale.

Durante il I giorno  c’è gran parte del percorso automobilistico. L’arrivo a Lipari, la sistemazione  nel B&B, le prime esplorazioni dei borghi più remoti ed il giro completo dell’isola.

Nel II giorno, invece, sarà possibile conoscere le diverse spiaggette della costa orientale e settentrionale. Nonostante il tempo incerto, scopriremo posti a dir poco inconsueti.

Il III giorno è dedicato alle altre isole. Dopo la mattinata inerpicati su scenografiche colline alla ricerca di incredibili panorami, il pomeriggio salperemo a bordo della miglior barca dell’isola (a detta del suo proprietario) per Panarea e Stromboli.

Nel IV giorno torneremo a casa. Ma non prima di aver fatto uno splendido, ultimo bagno nella frazione di Canneto, la mia preferita.

 

 

 

 

By |2017-11-05T19:18:31+00:00Set 30th, 2017|Viaggi on the road|2 Comments

2 Comments

  1. g 8 Gen 2018 at 21:19 - Reply

    veramente una gran bella idea che mette in risalto la tua genialita’ e il tuo vulcano di idee! e’ un piacere leggere queste pagine …quasi quasi mi sembra di essere in quei luoghi!!!!!!!!

    • Sonkei 9 Gen 2018 at 8:36 - Reply

      Grazie mille. L’obiettivo del blog è proprio quello di condividere le esperienze, quasi come se viaggiassimo assieme. Può essere d’aiuto ai prossimi viaggiatori, o una base di confronto per esperienze similari. Sono contento ti sia piaciuto. A presto!

Leave A Comment